Home Città Europee Amsterdam cosa vedere

Amsterdam cosa vedere

by Marco Adriani

Trovato il volo, scelto l’alloggio e la zona giusta, non rimane che organizzare il viaggio e decidere cosa fare durante il soggiorno nella splendida Amsterdam.

Di cose da fare ce ne sono veramente tante, bisogna quindi fare un’attenta selezione soprattutto se abbiamo a disposizione pochi giorni.

Il centro storico

Prima di visitare i tanti musei che offre la città, comincerei a respirare l’aria del centro storico, facendo un passeggiata tra le vie e le piazze più caratteristiche.

Piazza Dam

E’ sicuramente la vera zona centrale di Amsterdam, da dove partono le principali vie del centro.

Il Jordaan

E’ decisamente il quartiere più bello di Amsterdam, a due passi dal centro storico, consiglio un bel giro in bicicletta.

De Pijp

Vecchio quartiere popolare dove oggi troviamo persone di tutte le parti del mondo; famoso il mercato Albert Cuypmarkt, aperto tutti i giorni, tranne la domenica. Qui si possono fare gli acquisti di tutti i tipi, dalla frutta, al pesce appena pescato, fiori colorati, abigliamento e gli oggetti per la casa. Il De Pijp è ricco anche di negozi, bar e ristoranti.

Museumplein

Bellissima piazza-parco, passaggio obbligatorio durante la visita dei più importanti musei, famosa per la sua caratteristica scritta gigante “Iamsterdam” dove non puoi non farti una foto.

De Negen Straatjes

Quartiere pieno di gente e di negozi, in cui passeggiare e fare shopping, vicino alla Casa di Anna Frank.

Scopri Amsterdam con la Guida Lonely Planet

Consigli, Informazioni pratiche, itinerari, idee, foto e mappe per visitare la Capitale Olandese
Non partire senza Lonely Planet!

MUSEI

Amsterdam come tutti sanno è ricchissima di musei, tra i più famosi il Museo di Van Gogh e la Casa di Anna Frannk, ma la città ospita tante altre attrazioni che non vi deluderanno.

Museo Van Gogh

E’ sicuramente una delle più grandi raccolte al mondo dedicata a Van Gogh, da non perdere visto che all’interno vi sono opere veramente uniche.

L’ingresso costa 15 euro, ma con l’I Amsterdam Card l’ingresso e gratuito e si salta la fila.

Il Rijksmuseum (Museo Nazionale)

Si trova dietro il Museumplein ed è la galleria nazionale dei Paesi Bassi, uno dei musei da non perdere.

Casa di Anne Frank

La famosa casa dove Anna Frank scrisse il suo diario durante la seconda guerra mondiale, diventato un museo che racconta la storia di Anna e delle 7 persone che vi si erano nascoste.

E’ consigliato visitarlo di sera, quando è molto meno frequentato. Solitamente la visita alla casa di Anne Frank richiede un’ora di tempo.

Stedelijk Museum

Museo dedicato all’arte moderna e contemporanea dal 1850 ai giorni nostri. Da non perdere, un incredibile collezione di pezzi di design, Mondrian, Chagall, Picasso sono solo alcuni esempi.

Amstelkring Museum

Museo molto particolare, con una chiesa clandestina costruita all’interno di un palazzo sui canali.

Museum of Bags and Purses (Tassenmuseum Hendrikje)

Ingresso Gratuito con l’I Amsterdam Card

Museo molto piccolo con una collezione di borse, portafogli, ombrellini, guanti, ventagli e foto a partire dal 1600. Visitabile in un’ora circa.

Museum Het Schip

Museo per gli appassionati di architettura, dedicato allo stile architettonico noto come “Scuola di Amsterdam”.

CANALI

Un giro tra i canali di Amsterdam ti da la possibilità di vedere la città da un punto di vista totalmente diverso e  ancora più affascinante.

I tre canali principali, Herengracht, Prinsengracht e Keizersgracht formano una cintura a forma di ferro di cavallo attorno al centro della città. Quest ‘area è patrimonio dell’umanità e dell’Unesco.

Biblioteca centrale

La più grande biblioteca comunale di Amsterdam è un edificio di 7 piani con libri sia in Olandese che in Inglese, computer di ultima generazione a disposizione degli utenti della biblioteca e spazi relax per studiare e leggere.

Al settimo piano travate il ristorante dove potrete gustare gli ottimi hamburger o  le delizie della caffetteria.

Coffee Shop

Durante un viaggio ad Admsterdam non si può non fare una vista ad almeno uno dei tanti coffe shop della città, naturalmente la caratteristica principale di questi locali è la vendita legale di Marijuana, ma ci si può andare anche per bere una birra, una tazza di tè caldo o per ascoltare musica dal vivo.

Ecco una lista dei migliori Coffee-Shop di Amsterdam.

The Grasshopper

Si trova in pieno centro tra Damrak e il Quartiere a luci rosse.

Il Grasshopper oltre che coffe shop è anche bar e ristorante, è aperto tutti giorni dalle 7,00 all’1,00 di notte. Risulta un po’ troppo caro, ma comunque da vedere.

BullDog

E’ una tappa obbligatoria per chi visita Amsterdam, quasi come un museo, visto che è il primo coffe shop della città datato 1975. Puoi bere, fumare e ballare è un vero e proprio lacale, personale gentile e posizione strategica.

In realtà di BullDog ce ne sono ben 5, il migliore è il Bulldog Lounge molto accogliente, moderno, con un ottimo bar/caffetteria.

Green House

Il Green House è sempre una catena di coffe shop ma a differenza del BullDog è meno commerciale e i prodotti sono di ottima qualità e servono colazione e ottimi cibi.

Baba

Il baba è il migliore coffe shop per ascoltare musica techno e trance.

Picasso

lI Picasso è uno dei coffe shop storici di Amsterdam, frequentato soprattutto da Olandesi e da una clientela ormai non più giovanissima.

Altri Articoli che potrebbero piacerti

LASCIA UN COMMENTO