Home Viaggi nel MondoViaggi Filippine Dove Andare nelle Filippine: Quale Isola Scegliere

Dove Andare nelle Filippine: Quale Isola Scegliere

by Marco Adriani

Le Filippine sono un arcipelago composto da più di 7000 isole, diviso in tre regioni: Luzon, Visayas e Mindanao. E’ chiaro quindi, che per chi si appresta a visitare le Filippine per la prima volta non sarà semplice scegliere l’isola giusta per le proprie vacanze.

Purtroppo però non si possono visitare tutte. E’ anche impossibile dire quali siano le più belle isole delle Filippine, perché ognuna ha le sue caratteristiche.

In generale trattandosi di un arcipelago, un viaggio nelle Filippine è particolarmente indicato per chi ama le escursioni e i tour di “island hopping”.  Ci sono isole perfette per chi pratica immersioni, con fondali unici e la possibilità di avvistare diverse specie marine. Ma non mancano posti perfetti per chi ama rilassarsi su qualche spiaggia paradisiaca.

L’importante è capire quali sono le principali destinazioni dove andare nelle Filippine, cosa offre ogni isola e scegliere in base alla vostra idea di vacanza.

Non è stato facile pianificare il nostro itinerario, ho dovuto studiare attentamente i vari forum e i blog per capire quale potesse essere l’isola migliore delle Filippine, per le mie esigenze.

Alla fine in circa 2 settimane ho scelto di visitare: Cebu, Malapascua e Bantayan.

In questo articolo voglio descrivervi le principali isole in base alla mia esperienza e in base alle informazioni che ho trovato per delineare l’itinerario di viaggio nelle Filippine.

Quale isola delle Filippine Scegliere

Cebu

Cebu è una delle principali mete turistiche delle Filippine, grazie alla sua posizione strategica, ai continui collegamenti aerei e marittimi e alle tante attrazioni che offre l’isola: escursioni, cascate, relax sulla spiaggia, immersioni, snorkeling ecc.

Da non perdere le bellissime Kawasan Falls, un percorso immerso nella natura, fra cascate e pozze d’acqua color turchese. Se siete particolarmente avventurosi potete unirvi ai gruppi di canyoning che vi guideranno nei migliori tuffi.

L’isola è conosciuta anche per lo snorkeling con gli squali balena nella zona di Oslob.

Cebu e in particolare Moalboal (Panagsama Beach) è perfetta per chi pratica immersioni o semplicemente per gli appassionati di snorkeling. Ed è proprio quest’ultimo aspetto che mi ha più affascinato; ho trovato dei fondali meravigliosi, senza dover partecipare ad uscite di gruppo, sono riuscito a vedere tantissimi pesci, coralli e tartarughe marine nuotando di fronte al mio albergo.

Moalboal ha anche una splendida spiaggia, White Beach, per l’appunto caratterizzata da sabbia bianca e acque cristalline.

Cebu è un’isola che merita sicuramente una visita, ideale per ogni esigenza e punto di partenza per esplorare le altre isole dell’arcipelago delle Visayas.

LEGGI ANCHE: Dove Alloggiare a Cebu

Bohol

Bohol è un’altra delle destinazioni da tenere in considerazione in un viaggio nelle Filippine. Bohol è famosa per le Choccolate Hill’s, delle colline dichiarate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, chiamate così per il colore che assumano durante la stagione secca.

Inoltre Bohol è conosciuta per il santuario del Tarsio, una grande foresta dedicata alla protezione della scimmietta più piccola del mondo. Attenzione che c’è una sola riserva che si prende realmente cura di questo animaletto ed è quella di Corella, gestita dalla Philippine Tarsier Foundation.

Una buona base da dove partire alla scoperta dell’isola è Panglao, ed in particolare la zona di Alona Beach (vedi Hotel a Panglao), ricca di ristoranti e strutture ricettive.

Se invece preferite una zona meno animata e poco turistica, dove godersi unicamente le spiagge, allora cercate l’alloggio ad Anda (vedi Hotel in zona Anda) .

In generale Bohol è la scelta ideale dove andare in vacanza nelle Filippine per chi desidera girare l’isola e ammirare le sue bellezze naturali, ma anche rilassarsi in spiaggia e dedicarsi a snorkeling ed immersioni.

Siquijor

Siqujor è l’isola magica e misteriosa delle Filippine. Conosciuta principalmente per i suoi sciamani/guaritori, ma anche per le sue meravigliose spiagge, le cascate, i percorsi di trekking, i siti per le immersioni e lo snorkeling. Un’isola ancora poco turistica, da esplorare in motorino passando per i suoi paesini e ammirando la natura incontaminata.

La spiaggia più famosa, assolutamente da non perdere a Siqujior è Paliton Beach, sabbia bianca e acque cristalline. La spiaggia è anche abbastanza vicina a San Juan (vedi Hotel zona San Juan), la zona consigliata dove alloggiare sull’isola.

Se cercate un posto magico, dall’atmosfera surreale, se desiderate pace e tranquillità, se amate i fondali marini, l’isola di Siquijor è quello che fa per voi.

Apo

Una delle isole migliori delle Filippine per lo snorkeling e per le immersioni è Apo Island, qui potrete nuotare con le tartarughe marine e ammirare i fondali ricchi di coralli.

Si può andare ad Apo con escursioni giornaliere, partendo da Siquijor o Dumaguete, o soggiornare sull’isola per una o due notti per vivere qualche giorno di completo relax, nuotando con le tartarughe e i pesci tropicali.

Tenete presente però che le spiagge sono piccole e perlopiù rocciose, c’è l’elettricità solo per poche ore al giorno e l’isola oltre a un piccolo villaggio non offre molto.

Malapascua

Malapascua è un’isola piccola che si raggiunge con circa 30/40 minuti di barca dal porto di Maya, sull’isola di Cebu. Si gira praticamente a piedi, è un posto consigliato per chi cerca qualche giorno di relax.

Ma il punto di forza dell’isola sono sicuramente le immersioni. In particolare Malapascua è famosa per l’avvistamento dello squalo volpe, simbolo incontrastato dell’isola.

Le spiagge sono belle, anche se ne ho viste di migliori, e quando sono andato io (febbraio) c’erano un po’ troppe alghe.

Malapascua offre la possibilità anche di escursioni giornaliere, in particolare consiglio Kalanggaman Island, un piccolo atollo paradisiaco con una lingua di sabbia bianca, bagnata da acque trasparente e con colori unici.

Se fate immersioni, Malapascua è l’isola perfetta per voi. Se invece cercate qualche giorno di relax o desiderate visitare Kalanggaman Island, consiglio di soggiornare sull’isola per un massimo di 3 giorni. Ci sono anche dei punti dove praticare snorkeling, ma non è il must di Malapascua.

Purtroppo l’isola è stata devastata dal tifone Yolanda nel 2013 e ci sono tracce ancora visibili.

Bantayan

Bantayan è l’isola che più mi è piaciuta nelle Filippine, una sorta di Boracay ancora incontaminata. L’isola infatti non è per niente invasa dal turismo di massa. Ci sono spiagge bellissime e la possibilità di escursioni giornaliere nelle isole vicine, come Virgin Island.

Consiglio di soggiornare nella località di Santa Fe (Vedi Hotel), dove si trovano le spiagge di sabbia e dove c’è più scelta di ristoranti.

Se volete potete anche ammirare dall’alto Bantayan, l’unica isola delle Filippine dove fare paracadutismo, anche senza esperienza.

Tra le spiagge più belle di Bantayan e delle Filippine c’è Paradise Beach, assolutamente da non perdere.

Bantayan è perfetta per tutti coloro che cercano un’isola tranquilla, dove godersi le sue spiagge e passare qualche giorno di assoluto relax, senza dover per forza stare tutti i giorni in barca.

Boracay

Boracay è una delle destinazioni più famose dove andare nelle Filippine.

Il perfetto mix tra vita serale, divertimento e spiagge paradisiache, con la sua famosissima White Beach, una delle spiagge più belle al mondo.

C’è da dire che negli ultimi anni il turismo di massa ha preso il sopravvento, tanto che per alcuni mesi l’isola è stata chiusa per ripristinare l’ecosistema naturale.

Se siete giovani e desiderate un po’ di movimento allora Boracay è la scelta giusta. Se cercate un posto tranquillo e incontaminato valutate altre isole.

Palawan

Una delle mete delle Filippine considerate imperdibili è Palawan, votata più volte come isola più bella del mondo dalla rivista Condé Nast Traveler. Se cercate spiagge e isole uniche al mondo dovete andare a Palawan.

E’ l’isola più grande dell’arcipelago e la destinazione perfetta per gli amanti della natura e delle escursioni in barca.

Una delle mete più note di Palawan è sicuramente El Nido, si trova nella parte settentrionale dell’isola ed è un insieme di tante isole, baie tropicali e lagune color turchese. Qui avrete la possibilità di ammirare la barriera corallina e le tante specie di pesci tropicali, il paradiso per chi pratica immersioni o snorkeling.

Altra attrazione da non perdere è il Parco Nazioneale del Fiume Sotteraneao nei dintorni di Puerto Princesa, Patrimonio Mondiale dell’Umanità e Settima Meraviglia Naturale del Mondo.
Palawan è un’isola che merita quasi una vacanza a parte; se non avete tanto tempo da dedicare alle tante isole dell’arcipelago filippino potreste valutare un soggiorno solamente a Palawan, le cose da fare sono veramente molte.

Come avrete capito Palawan ed in particolare El Nido è l’ideale per chi desidera visitare le meraviglie naturali, il bello è proprio quello di partecipare a tour giornalieri fra le tante isole. Se cercate una situazione più stazionaria e meno itinerante, dovreste cambiare meta.

Coron – Busuanga

Coron è un’isola delle Calamian e si trova a nord di Palawan. Coron City è invece la città della vicina isola di Busuanga, punto di arrivo e base perfetta per esplorare la meravigliosa baia di Coron.

Qui si può arrivare in aereo, raggiungendo l’aeroporto di Busuanga, o via mare; ci sono i traghetti che collegano Coron a El Nido, perfetti per chi desidera visitare entrambe le zone. Controllate sempre le condizioni meteo perché in caso di maltempo potrebbero essere sospesi i collegamenti da e verso Coron.

L’isola è una delle destinazioni più affascinanti e incontaminate al mondo. Le sue spiagge da cartolina e i luoghi più belli però sono raggiungibili solamente con tour in barca e infatti come Palawan offre la possibilità di fare tantissime escursioni, per ogni gusto, ed è la destinazione di mare ideale delle Filippine per chi non vuole mai stare fermo.

Un vero paradiso per gli appassionati di immersioni ma anche per tutti coloro che desiderano ammirare un panorama indimenticabile, considerato da molti migliore di El Nido.

Il paesaggio di Coron è unico, con le sue caratteristiche rocce che escono dal mare, le spiagge bianchissime e i laghi.

C’è la possibilità anche di organizzare delle crociere tra El Nido e Coron, esperienza ideale per chi vuole vivere alcuni giorni in pieno contatto con la natura.

Coron è meno turistica e più economica della zona di El Nido, quindi poco affollata ma offre anche meno in termini di ristoranti o localini.

Siargao

Siargao è la meta prediletta da chi pratica Surf, ma l’isola oltre a onde fantastiche offre diverse attrazioni naturali, come le piscine di Magpupungko, le foreste di mangrovie, barriere coralline e spiagge bianche.

Le onde sono le migliori del paese, in particolare l’isola di Siargao è famosa per la Cloud Nine, una delle onde migliori al mondo.

Da non perdere la Sugba Lagoon, uno spettacolo della natura, che ricorda vagamente l’arcipelago indonesiano di Raja Ampat.

Camiguin

Se siete alla ricerca di un’isola incontaminata e lontano dai tipici percorsi turistici, fareste bene a valutare Camiguin. Si tratta di un’isola vulcanica situata nell’area del Mindanao.

Camiguin è un vero e proprio paradiso terrestre, con cascate, spiagge bianche, foreste e un paesaggio che per certi versi ricorda le Hawaii. Ideale per gli amanti del trekking, che potranno cimentarsi in percorsi tra vulcani e cascate.

Camiguin è un’isola tranquilla e sicura, ma va segnalato che in alcune aree del Mindanao si sono verificati episodi di terrorismo.

Pamalican – Amapulo

Passando da un estremo ad un altro, non si può non nominare Pamalican, un atollo bagnato da acque cristalline.

Si tratta di una piccola isola privata, consigliata per chi cerca un posto simile alle Maldive.

Qui c’è il resort Amanpulo, un 7 stelle che ha avuto l’onore di ospitare celebrità come Lady Diana e Frank Sinatra.

North Luzon: Risaie Banaue

Anche se le Filippine richiamano i turisti da tutto il mondo principalmente per le spiagge tropicali, tuttavia se amate le montagne ce n’è anche per voi.

La zona nord dell’isola di Luzon è l’ideale per chi ama il trekking e per scoprire le caratteristiche risaie, tra le più famose al mondo. In particolare le terrazze di riso di Banaue, patrimonio dell’Unesco.

Se poi volete scoprire anche la storia e la cultura filippine non potete perdervi Vigan.

Conclusioni

Queste sono solo alcune delle isole più note delle Filippine. Scegliere non sarà facile, ma se analizzate nel dettaglio cosa offre ogni isola e cosa desiderate fare, avrete sicuramente le idee più chiare.

In molti vi suggeriranno, Palawan o Coron, ma se per esempio non amate i tour in barca, probabilmente per voi non saranno la scelta migliore. Se invece la vostra passione sono le immersioni, fareste bene a considerare Malapascua come meta del viaggio nelle Filippine. Se volete esplorare i fondali marini con pinne e boccaglio, una buona scelta è Moalboal o Apo Island. Come avete visto ce n’è proprio per tutti i gusti.

Spero di avervi chiarito un po’ le idee, se avete bisogno di ulteriori consigli, commentate l’articolo o scrivetemi in privato.

Parti con la Migliore Guida delle Filippine

Consigli, Informazioni, itinerari e mappe per pianificare un viaggio nelle Filippine
Non partire senza Lonely Planet!

Altri Articoli che potrebbero piacerti

8 comments

Luca 14 Novembre, 2019 - 9:51 am

Ciao;noi vorremmo andare in febbraio sicuro palawan e poi non sappiamo ma vorremmo fare Coron, te pensi sia fattibile farla con una bimba di 6 anni?Per il mare Coron è bello da come scrivi ma sarà una situazione rilassante oppure sempre in movimento per cercare le spiagge?Ciao e grazie

Reply
Marco Adriani 16 Novembre, 2019 - 3:42 pm

Ciao Luca, il bello di Coron è proprio quello di girare le varie isole, come ho scritto nell’articolo le spiagge migliori si raggiungono con escursioni in barca. Tieni presente che anche per El Nido la situazione è simile, si tratta di isole e lagune da esplorare con tour giornalieri. Dipende quindi da quanto siete disposti a girare, soprattuto per vostra figlia. Al massimo potreste scegliere un resort in alcune isolette private nella zona di Coron così da potervi anche rilassare. Ad esempio guarda Il Club Paradise Resort sull’isola di Dimakya, sembra molto bello.
Un Saluto.
Marco

Reply
Maria 26 Novembre, 2019 - 2:20 pm

Ciao Marco, sto organizzando il nostro viaggio per i primi di marzo , quello che cerchiamo è relax in una bella spiaggia dove poter fare snorkeling e che sia vicina al nostro alloggio, le isole delle Filippine mi hanno incuriosito , sapresti darmi delle dritte . Grazie

Reply
Marco Adriani 28 Novembre, 2019 - 8:59 am

Ciao Maria intanto ti dico che Marzo è un ottimo periodo per andare nelle Filippine. Calcola che come ho scritto nell’articolo, le isole sono tantissime e non è facile scegliere. La maggior parte si trovano intorno ad altre isolette alcune delle quali disabitate, quindi l’ideale è girare durante il giorno i vari atolli e le lagune.

Un esempio sono Palawan o Coron, che sono perfette per esplorare i dintorni. Un’idea, come ho scritto nel commento precedente potrebbe essere quella di scegliere un resort in qualche atollo privato nei pressi di queste isole, la maggior parte delle strutture sorgono in posti paradisiaci dove fare snorkeling o immersioni, ovviamente il contesto sarà quello di un resort isolato.

In alternativa ti consiglierei di valutare Cebu e le isole vicine. In particolare a Cebu io sono stato a Moalboal e di fronte al mio hotel era bellissimo per lo snorkeling, una mattina ho visto 3 tartarughe marine.

Un’altra isola che potresti abbinare a Cebu è Bantayan, ancora poco turistica e con una delle spiagge più belle in assoluto: Paradise Beach.
Un saluto
Marco

Reply
Agnese 9 Dicembre, 2019 - 11:01 am

Ciao Marco! Ho trovato l’articolo molto dettagliato e interessante! Quali sono le migliori isole da visitare tra aprile e maggio, per evitare le piogge?
Grazie!

Reply
Marco Adriani 11 Dicembre, 2019 - 2:40 am

Ciao Agnese grazie mille! Il periodo dovrebbe essere molto buono un po’ ovunque nelle Filippine, specialmente Aprile/primi di Maggio, solamente sarà molto caldo. Ti consiglio di scegliere in base ai tuoi gusti secondo i consigli che ho dato nell’articolo.
Per altre info leggi anche l’articolo: Consigli Filippine.
Un Saluto e buon viaggio!
Marco

Reply
Simone 17 Dicembre, 2019 - 11:00 pm

Ciao Marco. Non so quanfo hai scritto questo post noi vorremmo partire a metà gennaio., massimo 20 giorni. Quello. Che cerchiamo è un isola che offra un po’ di tutto, da esplorare in motorino, che abbia bei fondi, bellissime spiagge, un minimo di vita notturna, escursioni anche dai da te ecc… Tipo kho Tao in Thailandia

Reply
Marco Adriani 19 Dicembre, 2019 - 10:20 am

Ciao Simone, il post l’ho scritto a Marzo di quest’anno. scegliere l’isola giusta nelle Filippine è la parte più difficile del viaggio, ce ne sono tantissime e tutte stupende. Quello che ti posso consigliare, sicuramente, è di non limitarti ad una sola isola, avendo 20 giorni a disposizione puoi fare almeno 4 tappe. Diciamo che è difficile trovarne una come Koh Tao ma ce ne sono varie con caratteristiche simili.

Ad esempio Cebu nella zona di Moalboal offre dei fondali bellissimi dove nuotare con tartarughe marine e pesci tropicali, inoltre da lì puoi girare quella zona in scooter e visitare ad esempio le cascate. Intorno a Cebu ci sono altre isole che meritano sicuramente: Siquijor, Bohol, Bantayan ecc.

Un saluto e buon viaggio
Marco

Reply

LASCIA UN COMMENTO