Home Viaggi nel MondoTanzania Safari al Selous Game Reserve

Safari al Selous Game Reserve

by Marco Adriani

La riserva del Selous, situata nel sud della Tanzania,  è il più grande parco faunistico di tutta l’Africa, un’area di 55.000 Km² dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Il punto di forza del Selous rispetto a tutti gli altri parchi della Tanzania è l’acqua, con lo spettacolare fiume Rufiji che attraversa la riserva, offre un importante varietà paesaggistica e ospita una quantità incredibile di fauna selvatica, in particolare la maggiore popolazione di mammiferi dell’Africa: bufali, antilopi, elefanti, ippopotami, leoni ecc.

Il parco di Selous è diviso in 2 aree: nord e sud. Solo il 20 % della riserva è aperta al turismo e dedicata ai safari fotografici che si svolgono nella parte nord. Purtroppo il restante 80 % è quasi del tutto riservato alla caccia.

Noi abbiamo scelto il Selous Game Reserve per la semplicità nel raggiungerlo e la possibilità di dedicarci anche solo pochi giorni e soprattutto perché rispetto ai più noti parchi del nord il Selous è meno frequentato dai turisti e offre la possibilità di vivere un’esperienza unica.

Riserva di Selous: Cosa Fare

Altra particolarità del Selous è la possibilità di vivere 3 differenti esperienze:

  • Game drive
  • Safari in Barca
  • Safari a Piedi

Game Drive 4×4

E’ il tradizionale safari fotografico che si svolge a bordo di jeep 4×4 con tetto apribile e dove si ha la possibilità di avvistare diversi animali. Durante la nostra esperienza abbiamo abbiamo visto un numero esagerato di giraffe, oltre a tantissime antilopi, scimmie, elefanti e gnu. Il bello del game drive al Selous è il paesaggio circostante, incontaminato e ancora poco battutto dal turismo, infatti abbiamo incontrato non più di 3 jeep durante tutto il giorno.

Un’altra particolarità del Selous è la possibilità di uscire dai sentieri (cosa non permessa nei parchi del nord) ed immergersi nella fitta vegetazione.

Safari Boat

E’ tra migliori safari in barca di tutta l’Africa, dove regolarmente si avvistano coccodrilli, ippopotami oltre ad un’infinità di specie di uccelli di tutti i colori.


Ma l’escursione in barca non si limita all’avvistamento degli animali perchè offre anche la possibilità di ammirrare un paesaggio unico, nonché dei tramonti indimenticabili.

Walking Safari

Infine c’è il cosidetto walking tour, una passeggiata di circa 3 ore nella giungla. Qui la visita è incentrata sulla vegetazione più che sull’avvistamento degli animali. Ci si addentra nella foresta guidati dal bushman (uomo della foresta) che grazie alla sua esperienza ti spiega nel dettaglio ogni proprietà e caratterstica di piante e alberi.

Dove Alloggiare al Selous

Ci sono diverse strutture dove dormire all’interno o poco fuori la riserva di Selous.

Noi abbiamo scelto il Kinga Selous Lodge, un bellissimo lodge che fiancheggia il fiume. Si trova non lontano dall’ingresso della riserva ed è comodo per il tour in barca e per la gita a piedi. Si mangia benissimo e il personale è di una gentilezza incredibile.

Come Raggiungere il Selous

Ci sono principalmente due possibilità per arrivare al Selous:

  • In auto da Dar Es Salaam con circa 6/7 ore di viaggio, stancanti ma impreziosite dal fascino di attraversare i villaggi della Tanzania e ammirare splendidi panorami;
  • In aereo partendo da DarEs Salaam, Arusha o Zanzibar.

Quando Andare Al Selous

Il periodo migliore per un safari al Selous è durante la stagione secca, da giugno ad ottobre, quando gli animali si riuniscono intorno alle fonti d’acqua e la vegetazione è meno fitta, per cui si ha la possibilità di avvistare più animali.

Inoltre da non sottovalutare che in questo periodo ci sono meno zanzare.

Durante la stagione delle grandi piogge tra Marzo e Aprile molte strutture all’interno  e nei dintorni del parco possono essere chiuse.

Perché scegliere il Selous

I parchi del nord come il Serengeti, Ngorongoro e Tarangire  sono tra i più famosi della Tanzania e quindi più ambiti dalla maggior parte dei turisti.

I parchi del sud e in particolare il Selous, sono meno invasi dal turismo di massa ed offrono un’esperienza più autentica e affascinante.

Il Selous è la riserva migliore per chi ha pochi giorni a disposizione e vuole abbinare un safari fotografico a qualche giorno di mare, grazie alla relativa vicinanza a Zanzibar e alla facilità di raggiungere il parco. Per cui si può tranquillamente organizzare un safari di 1 o 2 giorni, anche se la cosa migliore sarebbe avere almeno tre notti a disposizione, così da visitare più zone e avvistare più fauna.

Pro e Contro Del Selous:

Come abbiamo visto sono molti i vantaggi che offre un safari al Selous tra cui la facilità nel raggiungere il parco e la varietà di escursioni.

Il contro del Selous sono le temperature più alte rispetto ai parchi del nord. Ma la cosa peggiore è che la maggior parte del parco è riservata alla caccia cosa che mi ha lasciato un grande amaro in bocca e tanta tristezza. Oltre al fatto che gli animali giustamente sono particolarmente schivi.

Di seguito trovate il video che abbiamo pubblicato sul canale Youtube, sul safari al Selous Game Reserve:

Viaggio in Tanzania? Parti con La Guida Giusta

Una guida dettagliata con illustrazioni, itinerari consigliati, mappe e tante informazioni per organizzare un viaggio in Tanzania.
Non partire senza Lonely Planet!

Altri Articoli che potrebbero piacerti

LASCIA UN COMMENTO