Home Viaggi nel Mondo Safari in Sri Lanka: Yala National Park

Safari in Sri Lanka: Yala National Park

by Marco Adriani

Pianificando il nostro viaggio in Sri Lanka, ho scoperto che oltre alle spiagge tropicali e alle antiche capitali storiche, l’isola è ricca di parchi naturali dove avventurarsi in un emozionante safari.

Lo Yala National Park è il più famoso parco dello Sri Lanka, un’area di 1268 kmq di boscaglia, distese di terra e lagune, dove si possono vedere moltissimi animali, tra cui elefanti, coccodrilli, scimmie, pavoni, bufali, cervi, ma soprattutto il leopardo.

Per me e la mia compagna è stato il nostro primo safari, forse proprio per questo era l’esperienza che più desideravo fare in Sri lanka e che ho atteso con grande emozione.

Dove Alloggiare per visitare Yala

La città migliore dove alloggiare per organizzare il safari allo Yala National Park è Tissamaharama.

Come hotel abbiamo scelto il Lake View Cottage, situato in ottima posizione, poco fuori Tissa, immerso nella natura di fronte a un lago popolato da bufali e da diverse specie di uccelli.

safari-in-sri-lankalake-view-cottage

safari-in-sri-lanka-panorama-lake-view-cottage

Vista dal Lake View Cottage

L’hotel mette a disposizione degli ospiti le biciclette, per esplorare la zona circostante o arrivare in città.

C’è anche la possibilità di organizzare un giro in barca sul lago, che parte intorno alle 17,00. Ma la cosa migliore è rilassarsi di fronte al lago, osservando la fauna che lo popola (chiedete il binocolo al personale dell’hotel) e attendendo il tramonto.

Lo staff del Lake View Cottage è eccezionale, sempre disponibile e professionale, ci ha accolto con un ottimo succo fresco di papaia, veramente apprezzato visto il grande caldo.

Abbiamo fatto il safari tramite loro e usufruito del servizio transfer da Mirissa a Tissa e da Tissa a Yala, prezzi concorrenziali e buone auto, una aveva anche il wi-fi.

La nostra camera era al piano terra, spaziosa e pulita, con letto ampio, zanzariera e aria condizionata.

In generale consiglio questo hotel per l’ottimo rapporto qualità prezzo, la posizione e il personale favoloso.

Visualizza il Lake View Cottage su Booking

 

safari-in-sri-lanka-dintorni-lake-view

Dintorni del Lake View Cottage

Consiglio: hai bisogno di maggiori informazioni per organizzare il viaggio in Sri Lanka? Dai una occhiata al mio ebook Guida Sri Lanka Fai da te, troverai tutti i consigli per rendere perfetto il tuo tour dell’isola.

Il Safari allo Yala National Park

safari-in-sri-lanka-jeep-yala-national-park

Il parco di Yala si visita a bordo di jeep aperte sui lati, solitamente si scelgono escursioni di mezza giornata, con partenza la mattina presto o il pomeriggio. In alternativa è possibile scegliere il tour di un’intera giornata dalle 5,30 alle 17,00.

Noi abbiamo optato per il tour di mezza giornata, della mattina, organizzato dal Lake View al costo di 6.000 rupie a persona (circa 37 €).

L’appuntamento alla reception era alle 4,15, giusto il tempo di bere una tazza di tè, prendere la colazione al sacco e partire. Alle 4,30 siamo saliti sulla nostra jeep insieme ad una simpatica famiglia tedesca con tre bambini piccoli.

In poco meno di un’ora siamo arrivati al parco, dove alle 5,45 proprio mentre albeggiava, iniziava ufficialmente il nostro tanto atteso safari.

Gli autisti delle tante jeep fanno a gara a chi entra per primo, bramosi di scovare i primi animali, il nostro inizio non è stato affatto male, qualche cinghiale, un nutrito gruppo di cervi maculati e subito un grande elefante, un po’ in lontananza ma ben visibile.

safari-in-sri-lanka-vari-animali-yala-national-park

safari-in-sri-lanka-scimmie-yala-national-park

Si riparte e ci addentriamo nel cuore del parco alla ricerca di altri animali, con la speranza di vedere il re di Yala, il leopardo. Nel frattempo vediamo tantissimi pavoni, bufali, e manguste.

A un certo punto comincia il “valzer delle telefonate”, le guide si tengono in contatto fra loro, il primo che avvista qualche “top animal” chiama gli altri.

Finalmente dopo alcune telefonate, il nostro autista ingrana la marcia e parte a tutta velocità, leopardo sei nostro!!

Arriviamo di corsa in un punto dove erano appostate altre jeep, ci accostiamo e inizialmente non vediamo nulla, ma piano piano ecco che sbuca dal cespuglio una grossa macchia nera, lentamente appare sempre più visibile, un bellissimo orso labiato. Niente leopardo, ma anche questo è stato un gran bel colpo, calcolando che ci sono solamente 9 orsi in tutto il parco.

safari-in-sri-lanka-orso-yala-national-park

Continua il safari e incontriamo 3 coccodrilli, qualche scimmietta, altri cinghiali, bufali, ancora pavoni, fino a che il telefono non risquilla e riparte la corsa sfrenata!

Questa volta la nostra guida ci porta davanti ad un piccolo laghetto, dove una famiglia di elefanti si apprestava a dissetarsi e a fare uno spuntino fra i cespugli, momento veramente magico.

safari-in-sri-lanka-elefanti-yala-national-park

A poco meno di 2 ore dalla fine del safari facciamo gli ultimi tentativi per avvistare il “top animal” per eccelenza, il Cristiano Ronaldo dello Yala, ma purtroppo niente leopardo, lo abbiamo mancato per un soffio.

Alle 12,00 circa siamo rientrati al Lake View Cottage, dove lo staff ci ha accolto nuovamente con un ottimo succo di frutta fresco, ideale visto il caldo che faceva al parco di Yala.

Nel complesso è stata una bella esperienza, tantissimi animali e un paesaggio unico, abbiamo anche fatto una sosta su una spiaggia e ammirato la spettacolare elephant rock, la roccia a forma di elefante, che avevo visto prima di partire in un servizio su National Geographic sullo Sri Lanka.

Importante: Vi ricordo che solitamente tra Settembre e Ottobre lo Yala National Park rimane chiuso. Informatevi prima sulle date di chiusura, se pensate di visitarlo in questo periodo.

safari-in-sri-lanka-spiaggia-yala-national-park

safari-in-sri-lanka-panorama-yala-national-park

Se state organizzando un viaggio in Sri Lanka e avete dei dubbi o vi serve un consiglio per pianificare l’itineario, commentate l’articolo o contattatemi in privato.

guida per lo sri lanka

Altri Articoli che potrebbero piacerti

4 comments

Tiziano Gennaio 31, 2018 - 5:19 pm

Ciao , ho trovato bello e significativo il tuo racconto su yala e dintorni li all’hotel!

Ho un po di dubbi però ancora nella mia testa, e” paure”… mi spiego, o meglio ci provo. Tissa e’ ottima base, ma per questioni di logistica tempo ed eventuale “stanchezza” venendo da giorni di tour, gli ultimi dei quali Haputale nelle piantagioni scenderemo giu verso Yala pernottando ovviamente almeno una notte per safari l’indomani mattina!

Si incontra però arrivando appunto da nord prima Kataragama, che vedo dalla piantina essere ugulmente vicina al parco , seppur il tuo consiglio sia Tissa.
Non vorrei perdermi però ,se riesco, la poja serale e l’atmosfera che dai racconti immagino sia bella a Kataragama,e poi io sono attratto dai luoghi sacri, diciamo cosi!

Ti chiedo, che tu sappia, o abbia sentitoda altri li in zona al momento, si può entrare al parco anche da Kataragama, e poi visto che immagino l ‘entrata e’ piu’ a nord, i percorsi e le escursioni si incontrano, intendo dire ti fanno poi vedere ciò che vedi anche dalla parte che entra da Tissa ,arrivando al mare, anche, ed altro!

Seconda cosa, io temo il caldo umido e schiacciante come immagino lì, ho avuto una trombosi, e prendo farmaci costantemente, diciamo che in tutta onestà ho paura un po’ di attacchi di panico tra quel caldo, polvere immagino, ed altro, non ho esperienza di safari, ma lo sogno, almeno uno nella mia vita!
Concludo, scusa se sono prolisso, le jeep sono sicure, hai un minimo d’ombra e di aria andando, e ti danno da bere o la possibilità di acquistarne prima, e soprattutto, quando il caldo diventa peggio di un forno si rientra, per pranzo, come tu scrivi, e che tu sappia un po’ tutte le jeep o agenzie che organizzano il safari di mattina?

Ciao grazie per l’eventuale risposta in anticipo, Tiziano di genova.

Reply
Menevojoanna Gennaio 31, 2018 - 5:22 pm

Ciao Tiziano, allora cerco di rispondere alle tue domande.

1) Tissa solitamente è una base strategica dove soggiornare per visitare il Parco di Yala, perché la maggior parte delle Jeep partono da qui.

Eventualmente potresti contattare gli hotel a Kataragama e chiedere i costi per l’escursione a Yala.

Tieni presente che il parco di Yala è diviso in 5 Blocchi, il Blocco 1 si trova a 15 km da Tissa ed è l’ingresso principale dove solitamente si ha maggiore possibilità di avvistare leopardi e altri animali.

2)Io ho fatto il safari partendo all’alba (AGOSTO), inizialmente si stava bene poi ho iniziato a soffrire un po’ il caldo, per me è stato comunque sopportabile, però non saprei dirti nella situazione tua.

3) Le Jeep a mio avviso sono sicure poi dipende anche dall’autista, hanno la tettoia e quindi non stai proprio sotto il sole, comunque è preferibile portarsi un cappellino.

4) La nostra agenzia ci ha fornito acqua e cibo.

5) Siamo andati via dal parco verso le 11,00 di mattina

6) Tutte le agenzie dovrebbero organizzare il Safari di mattina

Spero di essere riuscito a chiarire i tuoi dubbi.

Un saluto
Marco

Reply
tiziano Febbraio 1, 2018 - 1:32 am

ciao carissimo marco e grazie per la tua risposta. non era facile forse rispondere alle mie domande . ma tu sei riuscito e stato di grande aiuto. cerchero’allora in zona tissa una notte in pernottamento per fre poi safari all’alba.cerchero’ a tissa ocome vedo su booking tra tissa e kataragama. se non verra’ troppo tardi arrivando da haputale e non saremo troppostanchi ci daremo una veloce rinfrescata in albergo e poi faremo un tanto desiderato giretto serale a kataragama . prenderemo magari un tuk tuk per poi rientrare non molto tardi in albergo zona tissa . cosi facendo per fare poi il safari l’indomani all’alba. grazie di cuore per il tuo aiuto! un salutone da me e la mia compagna alessandra e spero di riuscire a levarmi un po di dubbi e paranoie e partir sereno e provare una bellissima esperienza a yala . nuovamente ciao da tiziano

Reply
Menevojoanna Febbraio 2, 2018 - 11:33 am

Caro Tiziano, sono felice di averti aiutato. Ovviamente per il discorso salute ti consiglio comunque di sentire il tuo medico, ma sicuramente già lo avrai fatto.

Vi auguro uno splendido viaggio e godetevi questa meravigliosa terra!

Un saluto
Marco

Reply

LASCIA UN COMMENTO