Home Guide di Viaggio Come Scegliere la Meta di un Viaggio

Come Scegliere la Meta di un Viaggio

by Marco Adriani

Una delle fasi più importanti dell’organizzazione di un viaggio è sicuramente la scelta della destinazione, trovare la meta perfetta dove andare in vacanza.

Con le tante possibilità che ci sono non è affatto facile decidersi e a volte si fanno scelte avventate condizionate da amici e conoscenti e non si sceglie valutando attentamente ogni aspetto e tenendo in considerazione le proprie esigenze.

Non esiste una destinazione migliore di un’altra, ma esistono viaggi che sono perfetti per noi, tutto sta a capire ciò che stiamo cercando.

Ovviamente c’è chi preferisce lasciarsi ispirare dall’intuito e non vuole fare troppe ricerche. Io penso che scegliere il viaggio ideale sia un momento che richiede del tempo e della pianificazione, specialmente se si ha la possibilità di partire poche volte durante l’anno.

Nel precedente articolo su come organizzare un viaggio fai da te, abbiamo visto che per scegliere la meta ideale di un viaggio ci sono 4 aspetti principali da considerare:

  • Durata del Viaggio;
  • Budget;
  • Periodo;
  • Preferenze.

Tenendo in considerazione queste quattro variabili già iniziano a ridursi di molto le varie opzioni.

In questa guida vedremo nel dettaglio e in modo più approfondito questi ed altri aspetti che vi aiuteranno a scegliere dove andare in vacanza. Ma vedremo anche nella pratica come si fa a trovare l’ispirazione per la vostra prossima meta.

Scegliere la meta di un viaggio è comunque una fase divertente, vediamo quindi come fare.

Tempo a disposizione

Una prima valutazione che vi può chiarire da subito le idee è la durata del viaggio. Già così scarterete alcuni paesi. Chiaramente più il soggiorno è breve e più la destinazione dovrebbe essere vicina.

Ad esempio per viaggi intercontinentali solitamente è preferibile partire per un minimo di 10/15 giorni. Per soggiorni inferiori a questo periodo è consigliato scegliere mete non troppo lontane, raggiungibili con circa 4 ore di volo.

In questa fase è importante considerare anche il fuso orario, pensate quindi anche al jet lag e al tempo che occorre per abituarsi al nuovo orario.

Andare in Thailandia (fuso orario di 6 ore) per una settimana non è la scelta giusta, il tempo che vi abituate e già dovete ripartire. In Malesia, mi ricordo che i primi giorni non riuscivo ad addormentarmi prima delle 4 di notte e di conseguenza facevo una fatica a svegliarmi la mattina! In Messico alle 8 di sera crollavo e alle 5 di mattina ero già in piedi!

Budget

Un aspetto che purtroppo può influenzare la scelta della destinazione è il budget. Anche se oggi grazie a internet è possibile organizzare un viaggio fai da te, risparmiando parecchi soldini, ci sono comunque alcuni posti che rimangono proibitivi se non si possiede un budget consistente.

Per cui, prima di scegliere mete lontane e paradisiache dovrete farvi due conti e valutare se il budget è davvero sufficiente.

Dovrete studiare ogni aspetto: volo aereo, alloggi, il vitto, i trasporti, l’assicurazione, il visto, eventuali escursioni, ecc. In questo modo avrete un’idea di massima della spesa e valuterete se il vostro budget vi permette di intraprendere il viaggio, senza troppe rinunce.

Anche se capisco che non è facile dover abbandonare l’idea di partire per la meta dei vostri sogni, bisogna essere realistici e scegliere la destinazione in linea con il budget. Altrimenti rischiate di non godervi la vacanza per mancanza di fondi.

Calcolate anche eventuali imprevisti e cercate di non stare troppo risicati con i soldi.

Molti sono convinti che più la meta è distante più il viaggio sarà costoso. E’ vero fino ad un certo punto. Sicuramente il prezzo del biglietto aereo avrà tariffe elevate, ma bisogna anche considerare il costo della vita. Inoltre sono sempre più le compagnie low-cost che permettono di raggiungere mete lontane senza spendere cifre esagerate.

In ogni caso, consiglio sempre di organizzarvi con diverso tempo di anticipo, in questo modo riuscirete ad ottimizzare i costi.

Ovviamente se il budget non è un problema, avrete l’imbarazzo della scelta.

Scegliere il Periodo Giusto

Altro parametro fondamentale per scegliere la vostra futura destinazione è il periodo dell’anno in cui partirete.

Per prima cosa bisogna verificare le condizioni climatiche e valutare se il meteo vi permetterà di vivere il viaggio nel migliore dei modi. Per esempio se pensate di fare una vacanza prettamente balneare sarebbe meglio scartare tutti i paesi che si trovano nella stagione delle piogge.

Alcune zone in determinati periodi sono assolutamente da evitare, ci sono posti che non sono neanche raggiungibili per via dei monsoni.

E’ anche vero che ci sono delle destinazioni che meritano una visita anche in bassa stagione, magari potreste trovare qualche pioggia in più, però avrete il vantaggio di risparmiare e di passare una vacanza tranquilla e senza troppi turisti.

L’importante è capire quali sono le condizioni climatiche e se non sono così avverse da rovinarvi la vacanza.

Oltre al fattore climatico è importante valutare anche feste o eventi particolari.

Pensate ad esempio al famoso Festival delle Lanterne in Thailandia, se proprio non volete perderlo dovrete controllare la data esatta in cui si svolgerà.

Valutare il periodo dell’anno è fondamentale anche se volete assistere a fenomeni naturalistici, come la nascita delle tartarughe, il passaggio delle balene o la migrazione degli animali in Africa.

In ogni caso prima di prenotare il volo fate tutte le ricerche e verificate se il periodo scelto è in linea con le vostre esigenze e con le attività che vorrete svolgere durante il viaggio.

Preferenze: Tipo Di Vacanza

Questo è proprio il punto focale della scelta. Cosa state cercando? Quali sono le vostre preferenze?

Partite dalle basi, preferite mare, montagna o città? Questo è un buon punto di partenza per decidere la vostra prossima meta.

Ma la cosa più importante è capire cosa vi aspettate dal viaggio. Quali esperienze non volete assolutamente perdervi.

Tutto dipende da voi e da quello che cercate in quel periodo, magari venite da un momento di forte stress e desiderate una vacanza di puro relax; oppure siete alla ricerca di un viaggio itinerante alla scoperta della storia e della cultura del paese; potreste anche voler vivere esperienze a contatto con la natura; oppure siete amanti degli sport estremi.

Insomma ce n’è per tutti i gusti, le possibilità sono tantissime, l’importante è scegliere quella che fa per voi.

Ovviamente può essere anche un mix delle varie attività. Ad esempio la vostra passione sono gli animali e la natura, ma volete anche rilassarvi su spiagge da cartolina, allora Zanzibar è quello che fa per voi; oltre alle spiagge bianche bagnate da acque meravigliose potrete avventurarvi in un safari in Tanzania, tra i migliori di tutta l’Africa.

La cosa importante è studiare attentamente la destinazione, documentarsi attraverso i blog di viaggio, i forum, i social,  scoprire cosa offre, quali sono le caratteristiche e capire se è la meta più adatta a voi.

Penso ad esempio al Costa Rica che per me è un paese favoloso, con un’infinità di parchi naturali dove potrete vivere esperienze incredibili: vedere le balene a 4 metri dalla vostra barca o vivere l’esperienza incredibile di osservare le tartarughe deporre le uova.

Eppure, ho sentito persone che si lamentavano delle spiagge, a mio avviso bellissime. Però parliamo di Oceano, per cui spesso mosso e perfetto per chi pratica surf. Magari per chi invece cerca un mare calmo e ideale per un bagno rilassante, meglio optare per mete come  il Messico o la Repubblica Dominicana.

Se avete le idee chiare su quello che vi aspettate dal viaggio e fate diverse ricerche, sono sicuro che troverete il posto giusto per vivere l’esperienza che sognate.

Sicurezza

Anche la sicurezza vuole la sua parte; perché rischiare di rovinarsi una vacanza o addirittura mettersi in situazioni pericolose?

E’ opportuno documentarsi e verificare qual è la situazione attuale del paese dove vorreste recarvi. Accertatevi che non ci siano eventi che potrebbero in qualche modo mettervi in pericolo.

Ovviamente non è possibile prevedere cosa può succedere ma se un paese è coinvolto da guerre civili, proteste, epidemie o se si sono verificati frequenti attentati ai turisti, sarebbe meglio optare per un altro posto.

Controllate sul sito viaggiare sicuri dove vengono riportate tutte le informazioni  per ogni paese e evidenziate le zone a rischio.

In ogni caso potete anche confrontarvi con altri viaggiatori che magari sono stati di recente in quel determinato paese, così sarete maggiormente consci di qual è la situazione reale.

Potete anche registravi sul sito Dove Siamo nel Mondo, che permette a chiunque si rechi all’estero di segnalare la durata del soggiorno e la destinazione. Questo permette alla Farnesina di rintracciarvi più velocemente in caso ci siano situazioni di emergenza.

Inoltre è bene sempre stipulare un’assicurazione di viaggio per avere una maggiore tutela in caso di imprevisti.

Moda del momento

Anche i viaggi possono essere soggetti alle mode. C’era il periodo in cui non potevi non andare ai Caraibi o alle Maldive, poi è stato il momento di Sharm El Sheikh e adesso le Isole Canarie.

Seguire le mode potrebbe però risultare un grave errore. Come vi ho detto la cosa importante è sapere cosa volete e documentarvi su quello che offre la destinazione.

Magari un vostro amico vi ha parlato tantissimo dell’Africa e dei suoi parchi naturali. Ma se a voi di girare alla ricerca del Re Leone su un fuoristrada non interessa e volete invece oziare su una spiaggia sotto il sole e con un bel mojito, forse sarebbe meglio prendere in considerazione Cuba.

Per cui, ribadisco che la destinazione andrebbe scelta considerando le vostre esigenze e non solo perché se ne parla tanto o perché tutti ve la consigliano.

Capacità di adattamento

Ci sono paesi dove è nettamente più facile organizzare un viaggio ed altri che richiedono una certo senso di adattamento. Ovviamente dipende tutto da voi, da quanta esperienza avete, ma soprattutto da quanto siete disposti ad adeguarvi a determinati stili di vita. C’è chi preferisce un viaggio all’insegna dell’avventura e chi invece non riesce a rinunciare a un’esperienza confortevole e rilassante.

In ogni caso potreste sempre valutare se fare un viaggio fai da te o orientarvi su viaggi organizzati o di gruppo.

Vi consiglio però di scegliere l’esperienza più adatta a voi, senza rischiare di vivere momenti spiacevoli e traumatici.

Il viaggio deve essere un’esperienza che rimarrà con voi per sempre, non c’è bisogno di strafare, se non siete pronti per un viaggio all’avventura  puntate su qualcosa di più facile e alla vostra portata.

Scegliere un paese come l’India come il primo viaggio fai da te intercontinentale, potrebbe non essere la scelta giusta. Iniziate da qualcosa di più accessibile, ad esempio lo Sri Lanka.

Considerate le eventuali barriere linguistiche, saper comunicare in viaggio è fondamentale. Non conoscere le lingue può essere un limite, magari se siete alle prime armi e viaggiate da soli, potreste preferire quei paesi in cui avete più facilità nel comunicare.

Anche nell’organizzazione del viaggio è fondamentale essere consapevoli e conoscere i propri limiti e le proprie capacità.

Documenti, visti e vaccini

Accertatevi di avere tutti i documenti necessari e le eventuali vaccinazioni per raggiungere la destinazione scelta. In caso contrario fateli al più presto o se i tempi sono stretti e potreste non fare in tempo, cambiate meta.

Così non rischierete di venire bloccati all’aeroporto o di vedervi negato l’acceso nel paese. Per cui prima di acquistare il volo e gli alloggi verificate di avere tutto il necessario per partire.

Ricordatevi anche che se avete voglia di Caraibi, ma siete senza passaporto, ci sono dei posti oltreoceano raggiungibili con la sola carta d’identità valida per l’espatrio: il Guadalupa o la Martinica, due isole caraibiche appartenenti al territorio francese.

Chi Siete

Viaggiate in coppia, famiglia o con gli amici? Anche questo incide su quale meta scegliere. Ci sono infatti posti più adatti ad una vacanza romantica, dove al contrario un gruppo di amici si annoierebbe a morte. Esistono destinazioni family friendly, perfette per chi viaggia in famiglia e con bambini piccoli.

Quindi oltre all’esperienza che cercate è determinante anche come e con chi viaggiate. E’ anche vero che ci sono destinazioni che si prestano bene a tutte le esigenze. Ad esempio Ibiza, sicuramente conosciuta per le sue discoteche e la vita mondana, ma forse non tutti sanno che offre delle spiagge bellissime con acque trasparenti.

Oppure la Tanzania potrebbe sembrare una meta impegnativa con i bambini, ma scegliendo il periodo adatto, l’agenzia locale baby friendly e le strutture di livello medio alto, potrete vivere quest’esperienza incredibile anche con i vostri piccoli, che si divertiranno ad osservare i tanti animali.

Come Trovare l’Ispirazione

Abbiamo visto nel dettaglio tutti i parametri da valutare per scegliere la meta giusta. Vediamo adesso come scovare la destinazione migliore e l’ispirazione:

  1. Racconti di viaggio, foto o video: internet è una delle principali fonti d’ispirazione, leggendo i diari di viaggio, osservando le foto o ammirando i posti direttamente su youtube potreste scoprire mete sconosciute o comunque paesi dove vivere l’esperienza della vita.
  2. Film e documentari: anche la televisione può essere una fonte d’ispirazione. Magari state vedendo un film e scoprite la meta dei sogni.
  3. I Libri: a volte leggendo i romanzi di viaggio si viene catapultati in posti meravigliosi e sembra quasi di stare insieme all’autore. Non so a voi, ma a me, una volta finito il libro, rimane una voglia incredibile di partire e visitare i posti raccontati nel libro.
  4. Visitate le fiere del turismo: possono essere un buono spunto per trovare l’ispirazione, confrontandosi direttamente con agenzie e tour operator locali.
  5. Fatevi ispirare dal prezzo: io quando non ho proprio le idee chiare, mi diverto a ricercare le mete utilizzando i principali comparatori di prezzo per i voli. Ad esempio con Skyscanner, grazie alla funzione “ovunque” è possibile avere una lista delle destinazioni dalle più economiche alle più costose. A volte si trovano voli anche a 10 €.

Conclusioni e Consigli

Siamo alla fine di questo articolo, spero che abbiate trovato degli spunti interessanti utili a scegliere la meta del prossimo viaggio.

Vi suggerisco di fare una lista con tutte i posti che vi vengono in mente. Cercate anche dei feedback sulle destinazioni scelte, leggete le recensioni e magari contattate gli utenti dei vari forum per chiedere consigli e suggerimenti, dopodiché non vi resta che partire.

Altri Articoli che potrebbero piacerti

LASCIA UN COMMENTO