Home Viaggi nel MondoStati Uniti Consigli per Organizzare un viaggio New York

Consigli per Organizzare un viaggio New York

by Marco Adriani

In quest’articolo vediamo come organizzare un viaggio a New York, una destinazione che attira ogni anno tantissimi turisti e che non può mancare nella lista dei desideri di ogni viaggiatore.

Quando si pianifica un viaggio a New York bisogna pensare ad ogni aspetto per godersi al meglio la vacanza senza problemi e soprattutto senza spendere cifre esagerate.

Per questo ho deciso di scrivere una guida completa su New York dove ho raccolto tutti i consigli e le informazioni più importanti: documenti di viaggio, il periodo migliore per visitare la città, i giorni minimi di soggiorno, come muoversi a New York, dove pernottare, cosa fare, i costi da sostenere, la gestione dei contanti e tanto altro.

Documenti

Se pensate di visitare New York per un periodo non superiore ai 90 giorni, non è necessario il visto ma bisogna ottenere l’autorizzazione Esta. Potete richiederla tramite internet sul sito ufficiale della dogana compilando l’apposito form e pagando 14 dollari a persona.

Vi ricordo che per entrare via terra negli Stati Uniti, l’Esta non è obbligatoria, ma dovrete compilare il modulo  I-94W alla frontiera e pagare 6 dollari per persona. Ovviamente se avete già l’Esta la procedura sarà più veloce e perderete meno tempo in dogana.

Inoltre dovrete avere un passaporto valido almeno fino al ritorno in Italia.

Quando Andare a New York

New York è una città splendida che può essere visitata in qualsiasi periodo dell’anno, bisogna però tenere conto di due aspetti principali: il clima e il budget.

Da un punto di vista climatico il periodo migliore per andare a New York è da aprile a giugno e da settembre a novembre, le giornate sono calde, ma non troppo, e la città non è così affollata di turisti.

Considerate che i mesi di luglio e agosto possono essere veramente troppo caldi e molto umidi. Al contrario gennaio e febbraio sono mesi freddissimi con temperature che scendono di molti gradi sotto lo zero. Se però riuscite a sopportare il freddo e la neve, potrete sfruttare i prezzi più bassi degli hotel durante questi mesi.

La primavera e l’autunno sono le stagioni in cui si spende di più, così come dicembre e in particolare a Natale.

Quanti Giorni stare a New York

Premettendo che non basterebbe una sola vacanza per vedere ogni cosa di New York, se però volete visitare la città per la prima volta e desiderate vedere le principali attrazioni di New York, almeno 5 giorni sono necessari. Ovviamente con una settimana piena riuscirete a godervi il soggiorno con più calma.

Come muoversi a New York

come muoversi a New York

Prima di tutto è importante capire com’è formata New York, in particolare Manhattan. Praticamente è una griglia composta dalle Street che tagliano il distretto in orizzontale da est a ovest e dalle Avenue che lo attraversano da nord a sud.

Il consiglio è quello di girare il più possibile a piedi specialmente se il clima è piacevole. In alternativa per raggiungere le zone più distanti potrete affidarvi ai mezzi pubblici, quali autobus e metropolitana. Quest’ultima è la soluzione più comoda perché permette di arrivare un po’ ovunque e di evitare il traffico.  La metropolitana e gli autobus sono attivi 24 ore su 24.

Un’altra opzione che potete considerare se siete un gruppo di persone, o se avete l’esigenza di spostarvi rapidamente da un punto all’altro, sono i taxi, nettamente più economici dei nostri e che potrete trovare ovunque e in qualsiasi momento, ideali soprattutto di sera. Quando la scritta sul tetto è illuminata significa che il taxi è libero e potete fermarlo con un cenno della mano.

Consiglio: scaricate la mappa gratuita off line di New York su Google Maps così potrete consultarla in qualsiasi momento anche senza la connessione internet.

Dove Alloggiare a New York

New York è una grande metropoli con tantissime cose da fare e da vedere, per questo è molto importante, soprattutto se si tratta della prima volta, scegliere la zona migliore e più strategica dove dormire a New York.

Per saperne di più sui vari quartieri vi consiglio di leggere l’articolo dove alloggiare a New York, in cui ho descritto le varie zone, che potrete scegliere in base alle vostre esigenze.

Importante: la maggior parte degli appartamenti che trovate on line (anche su Airbnb) non sono in possesso dell’Hotel License e quindi non sono in regola per affitti inferiori a 30 giorni. Consiglio di chiedere sempre se hanno l’apposita licenza, in ogni caso la scelta migliore è affidarsi a servizi come booking.com.

Cosa Fare a New York

In una città come New York avete solo l’imbarazzo della scelta su cosa fare. Da Times Square a Broadway, dalla statua della Libertà al ponte di Brooklyn, per non parlare dei tanti musei, dei bellissimi quartieri del Downtown e dell’immenso Central Park; insomma New York è piena di attrazioni.

Per capire come orientarvi tra le mille cose da fare vi consiglio di dare un’occhiata all’articolo con le 20 migliori attrazioni di New York.

Quanto Costa Organizzare un Viaggio a New York

Se state organizzando un viaggio nella grande mela vi starete sicuramente ponendo questa domanda: quanto costa andare a New York? New York non è tra le città più economiche del mondo, ma il costo dipende da molti fattori, proviamo quindi ad analizzare le principali spese di un soggiorno a New York.

Volo: trattandosi di un volo internazionale è sicuramente una spesa consistente, ma fortunatamente si possono trovare varie offerte sia da compagnie low cost che da compagnie di bandiera. Prenotando con qualche mese in anticipo e monitorando le varie promozioni è possibile trovare un biglietto aereo per New York con partenza dai principali aeroporti italiani anche a meno di 300 €.

Hotel: questa è di certo la spesa maggiore, ovviamente dipende dal tipo di camera e di struttura, dal periodo e dalla zona, ma sarà difficile trovare un alloggio a meno di 100 € a notte.

Mangiare: è complicato fare una stima dei prezzi per il cibo, perché le possibilità sono veramente molte. Per pranzo e per cena i ristoranti sono la scelta più costosa, in alternativa potete optare per i fast food dove spesso si riesce a mangiare senza spendere cifre esagerate.

Consiglio di provare i supermercati come il Whole Foods Market dove potete mangiare al buffet a prezzi contenuti. Ci sono anche i tavoli per consumare il cibo o è possibile prendere il take away e magari fare un picnic a Central Park.

Mentre per la colazione ve la potete cavare con circa 5 dollari, assaporando i tipici muffin e sorseggiando un bel caffè.

A mio avviso un budget minimo per 7 giorni a New York è di 1.200€ a persona alle quali dovrete aggiungere i costi per le attrazioni e per l’assicurazione medica.

Assicurazione

Anche se l’assicurazione medica non è obbligatoria per l’ingresso negli Stati Uniti è fortemente raccomandata, anzi sarebbe da pazzi partire senza, visto che i costi dell’assistenza sanitaria sono altissimi. Io solitamente stipulo l’assicurazione di viaggio con Columbus o con World Nomads, in base al tipo di viaggio.

Acquistare un Pass: Si o No?

Per chi non lo sapesse i CityPass sono dei voucher che permettono ti visitare diverse attrazioni in una determinata città e ovviamente risparmiare rispetto al singolo biglietto. Ogni pass però è differente e dipende molto dalla durata del soggiorno e da quanti punti d’interesse pensate di visitare. Tenete anche presente che molti musei sono gratuiti in alcuni giorni e orari.

Per cui consiglio di scegliere se acquistare il pass o no in base a quello che volete vedere e alle attività che desiderate svolgere.

Cambio o Bancomat

Quando si pianifica un viaggio a New York è importante capire come gestire i soldi, quindi dove cambiare e come pagare.

Per prima cosa va detto che se pensate di cambiare gli euro in dollari generalmente conviene farlo dall’Italia.

Io preferisco portare pochi contanti e prelevare direttamente agli sportelli bancomat, che sono presenti un po’ ovunque in città. Tenete presente che le commissioni si aggirano intorno ai 3 $ per ogni prelievo, alle quali bisogna aggiungere gli eventuali costi della vostra banca. In ogni caso informatevi presso il vostro istituto bancario sui costi e assicuratevi che la carta sia abilitata per il prelievo internazionale.

Tra i vari sportelli bancomat ce n’è uno anche di Unicredit che si trova nello store di Eataly NYC Flatiron.

Considerate anche che a New York si può pagare tutto con carta di credito o prepagata, anche solo un caffè, anzi addirittura alcuni fast food già non accettano più contanti.

Mancia a New York

La mancia a New York si lascia a chiunque offra un servizio: tassisti, guide o camerieri e anche se in teoria non è obbligatoria e buona norma lasciare almeno il 15 o 18 %. Se non volete fare troppi calcoli potete semplicemente raddoppiare le tasse, quindi se sono 10 dollari di tasse la mancia sarà di 20 dollari.

Tasse

Calcolate che i prezzi esposti sono generalmente senza tasse, dovete quindi aggiungere la percentuale del 8,87 % di iva su beni e servizi. Ad esempio nei ristoranti i prezzi sono sempre tasse escluse, mentre nei supermercati le tasse non sono applicate e il prezzo esposto è quello reale.

Importante: per quanto riguarda gli hotel le tasse sono ancora più alte: 14,75 % più la tassa di soggiorno di 3,50 dollari a persona a notte. Per cui quando prenotate l’alloggio on line verificate se le tasse siano incluse.

Abbigliamento Consigliato

Ovviamente il tipo di abiti dipende dal periodo, in ogni caso consiglio di portare sempre un ombrello perché spesso può piovere, ma soprattutto portate uno scialle o una sciarpetta perché in estate nei luoghi chiusi l’aria condizionata è fortissima, come ad esempio nei supermercati, nei negozi o nei ristoranti.

SIM Card e Wi-Fi a New York

Acquistare una SIM Card a New York non costa pochissimo. Come ho suggerito anche per il Canada, la cosa migliore è informarsi presso il proprio gestore telefonico italiano e vedere quali offerte ci sono per navigare in roaming negli Stati Uniti.

Oppure come abbiamo fatto noi, utilizzate il wi-fi che si trova un po’ ovunque: ristoranti, hotel, stazioni metro e anche per strada ci sono delle apposite colonnine con il logo “LinkNYC”che offrono wi-fi gratuito e la possibilità di ricaricare lo smartphone grazie alle porte usb.

Conclusioni

Questi erano i consigli per pianificare una vacanza a New York, se avete altri dubbi commentate l’articolo, sarò felici di aiutarvi. Adesso siete pronti a partire per la Grande Mela.

Altri Articoli che potrebbero piacerti

LASCIA UN COMMENTO