Home Viaggi nel Mondo Isole Koh Rok Thailandia

Isole Koh Rok Thailandia

by Marco Adriani

Koh Rok è formata da due piccole isole: Koh Rok Nok e Koh Rok Nai, separate da circa 250 metri di mare.

Le isole di Koh Rok fanno parte del Parco Nazionale Marino Mu Koh Lanta. Sono tra le isole più belle di tutta la Thailandia: incontaminate, con spiagge di sabbia bianchissima, acqua cristallina e fondali con una barriera corallina ricca di pesci tropicali. L’interno di entrambe le isole è interamente ricoperto da una fitta giungla.

Le isole di Koh Rok si trovano a circa 30 km da Koh Lanta e a 12/20 chilometri da  Koh Ngai, Koh Muk e Koh Kradan.

Non ci sono traghetti pubblici per raggiungerle, per cui ci si deve affidare a tour organizzati o noleggiare una barca privata. Le isole sono disabitate e non esistono sistemazioni per l’alloggio, solo qualche tenda, accessibile previa richiesta di permesso.

In quest’articolo vediamo tutti i consigli e le informazioni per visitare l’isola di Koh Rok: come raggiungerla, quando andare, come pernottarci ecc.

Consigli Per Visitare le isole Koh Rok

Come Arrivare a Koh Rok

Come abbiamo detto non esiste un servizio di barche pubbliche per Koh Rok. La maggior parte dei turisti sceglie di raggiungere Koh Rok tramite tour organizzati con motoscafi, partendo principalmente da Koh Lanta, ma anche da Krabi o Phuket.

Altrimenti è possibile arrivare a Koh Rok con tour privati in Long Tail Boat, partendo da Koh Ngai, Koh Kradan e Koh Muk.

Tenete presente che da Koh Lanta il motoscafo impiega circa 45 minuti per raggiungere Koh Rok, mentre da Phuket la traversata è di circa 1 ora e mezzo

Il tour in motoscafo da Koh Lanta ha un costo che va dai 1300 ai 2500 baht per persona. Si parte in gruppi di circa 25 persone e l’escursione generalmente include: trasferimento da e per l’hotel, attrezzature per lo snorkeling, giubbotto di salvataggio,  acqua, asciugamani, l’entrata nel parco e il pranzo al buffet.

Consiglio: portatevi abbondante crema solare perché il sole è fortissimo.

Noi abbiamo optato per il tour di un giorno che comprendeva due soste di circa 30 minuti per lo snorkeling, 3 ore sull’isola di Koh Rok e infine un’ultima sessione di snorkeling a Koh Haa, assolutamente da non perdere. Da Koh Ahh siamo rientrati a Koh Lanta in circa 1 ora di speedboat.

Koh Rok

L’isola di Koh Rok è un vero e proprio paradiso tropicale, il suo punto di forza sono le spiagge di un bianco accecante e le acque trasparenti. La spiaggia principale dove approdano le barche e dove si pranza è la più affollata, la maggior parte dei motoscafi arrivano per l’ora di pranzo. Il consiglio è quello di spostarvi passeggiando anche solo per 10 minuti verso altre spiaggette completamente vuote.

La principale attività dell’isola è il relax sulla sabbia bianca, magari sotto una palma, per ripararsi dal sole cocente. Ma potrete anche fare snorkeling a pochissimi metri dalla spiaggia. Inoltre inoltrandovi all’interno dell’isola a pochi passi dalla spiaggia potrete imbattervi in grandi lucertole.

Quando Andare a Koh Rok

Il periodo in cui è possibile visitare Koh Rok è tra ottobre e maggio. Tenete presente che da maggio a novembre, durante la stagione delle piogge, i tour per Koh Rok sono sospesi.

Alloggiare a Koh Rok

Non ci sono strutture per l’alloggio a Koh Rok, niente resort, alberghi, minimarket o bar.

L’unica possibilità di passare una notte sull’isola è noleggiando delle tende in una piccola area attrezzata, ma dovrete richiedere prima il permesso. Si tratta comunque di una soluzione un po’ spartana e ci vuole un certo spirito di adattamento. La cosa migliore è organizzarsi direttamente da Koh Lanta o contattare il Parco Nazionale Marino Mu Koh Lanta per avere maggiori informazioni.

Ci sono anche dei bungalow ma non è possibile affittarli, sono unicamente a disposizione dei ranger del parco nazionale che controllano e tengono pulita l’isola e in caso di necessità possono assistere i turisti che decidono di dormire a Koh Rok.

Skorkeling Koh Rok e Koh Haa

Le isole Koh Rok sono la meta ideale per tutti gli amanti dello snorkeling e delle immersioni. Il parco nazionale Marino è popolato da un’incredibile varietà di fauna marina e se sarete fortunati potrete vedere le tartarughe, gli squali pinna nera e i serpenti di mare.

I coralli fortunatamente sono per lo più intatti e hanno mantenuto i loro colori  meravigliosi.

Ci sono sia punti dedicati prettamente alle immersioni, sia zone perfette per lo snorkeling con una profondità di non più di 5 metri, dove potrete esplorare i fondali semplicemente con maschera, pinne e boccaglio, solitamente fornite dalle agenzie che organizzano i tour.

Noi abbiamo fatto una sosta anche a Koh Haa, che dista circa 40 minuti di motoscafo da Koh Rok, ma merita assolutamente, secondo me lo snorkeling qui è ancora meglio, ricchissimo di fauna, abbiamo visto pesci di ogni tipo, tantissime stelle marine e anche un meraviglioso serpente d’acqua. L’unica cosa negativa è che lo spazio dove si può nuotare è un po’ limitato e ci sono troppe persone.

Conclusioni

In generale penso che il tour alle isole di Ko Rok + Koh Haa sia un’esperienza da non perdere, specialmente se vi trovate a Koh Lanta.

Una giornata piacevole tra snorkeling e un po’ di relax su alcune delle spiagge più belle di tutta la Thailandia. Koh Rok è un’isola incontaminata.

Ovviamente essendo un paradiso è anche abbastanza frequentata, fortunatamente ancora non devastata come la vicina Maya Bay, che come sapete è stata chiusa perché distrutta dai migliaia di turisti che ogni giorno raggiungevano la spiaggia.

Speriamo che le autorità del Parco Nazionale riusciranno a mantenere intatta la bellezza dell’isola e mi auguro con tutto il cuore che chiunque la visiti possa rispettare la natura meravigliosa e unica.

Di seguito trovate il video che sulla nostra giornata tra Koh Rok e Koh Haa:

Parti con la Migliore Guida per Esplorare la Thailandia

Consigli, Informazioni pratiche, itinerari, idee e mappe per organizzare un viaggio in Thailandia
Non partire senza Lonely Planet!

Altri Articoli che potrebbero piacerti

LASCIA UN COMMENTO